Storia

Sulle ali delle emozioni

“Una realtà nuova nel vuoto sportivo del nostro paese”. Con questo slogan nasce nel luglio del 1995 l’Associazione Sportiva Dilettantistica Caprino Calcio, per merito di un nutrito gruppo di volontari capitanati già allora dall’attuale presidente Giancarlo Austoni.
Non ci sono impianti sportivi comunali e allora viene scelto il Collegio di Celana come sede sociale. E’ qui che la nuova società muove i primi passi e permette a tutte le sue squadre di allenarsi.
Nel 1997, con la prima iscrizione alla F.I.G.C., la squadra disputa per la prima volta il campionato di Terza categoria, che vincerà nella stagione 2001-2002, approdando in Seconda.
Oltre al subentro, nel 2000, dell’allora vicepresidente Giampiero Bianchi Bardò, la società nomina Rosario Valsecchi direttore sportivo: l’obiettivo è quello di allestire una squadra competitiva e gettare le basi per costruire un settore giovanile importante. A questo scopo si punta tutto su tecnici preparati e di richiamo, come per esempio l’ex professionista Gilberto Bononi.
Nel 2004 l’organico dirigenziale del settore giovanile è completato con l’arrivo del responsabile Simone Ghilardi, scelta che si rivelerà azzeccatissima, alla luce dei risultati che arriveranno nel corso degli anni.
Sempre nel 2004 la Prima Squadra, dopo due stagioni epilogate con la sconfitta ai play-off, acquisisce i diritti sportivi dell’U. S. Mozzanichese e approda in Prima categoria.
Nell’estate successiva, per festeggiare il decennale dalla fondazione, la società decide che è giunta l’ora di avere un logo sociale che la contraddistingua. Per questo incarica la ditta Free Time Management Group, la quale studia e realizza il nostro bello stemma.
Il settore giovanile conta ormai su circa duecento atleti e cominciano ad arrivare risultati importanti come quelli degli Allievi, che nel 2006 diventano campioni provinciali e approdano al campionato regionale, seguiti, un anno più tardi, dalla Juniores.
Nel 2006 la prima squadra sfiora il passaggio in Promozione nella incandescente finale persa a Valmadrera contro il Colico. Con questa partita si chiude di fatto un ciclo: si comincia a costruire la squadra del futuro, con l’inserimento graduale di giovani del vivaio. Per questa delicata ricostruzione il direttore sportivo Valsecchi incarica un allenatore proveniente dal settore giovanile del Forza e Costanza di Martinengo: Diego Gavazzeni. La scommessa è vinta: negli otto anni alla guida della squadra il mister centra quattro finali play-off e, soprattutto, porta la società alla storica Promozione, vincendo la Coppa Lombardia nel 2010. All’indomani di questa vittoria l’assetto societario viene consolidato con l’insediamento del vicepresidente Filippo Mazzoleni, che porta a sua volta nuova linfa e nuovo entusiasmo.
Intanto il settore giovanile continua a mietere successi: sono sette i primi posti nelle ultime cinque stagioni sportive. Su tutti spicca la squadra dei ’99, che vince tre campionati consecutivi con numeri da capogiro, ma soprattutto propone giovani interessanti e promettenti per il futuro della società.
E siamo al passato più recente: Eccellenza solo sfiorata con le due finali perse di Coppa Italia (nel 2012 e 2013) e finalmente conquistata al termine della stagione 2014-2015. La squadra, sotto la guida tecnica di Diego Gavazzeni e del giocatore-simbolo Chicco Crotti, il 7 giugno si impone nella finale play-off contro la Rhodense e realizza il suo sogno, davanti al pubblico dello Stefini.
Oggi, nell’impensabile categoria, la società non ha perso il gusto di primeggiare. L’obiettivo? Ancora tanti, bellissimi e (im)possibili traguardi.  

Altre Pagine

16 agosto 2017

Organigramma societario 2018-2019

 
16 agosto 2017

Tutti gli staff tecnici delle nostre squadre

 
A. S. D. Caprino Calcio
via Papa Giovanni XXIII
Caprino Bergamasco - Località Celana
24030
Tel: 366 1127630
P.iva: 02405760162
Cf: 02405760162